Storia e Rock si incontrano con RockHistory


Raccontare la Storia attraverso il Rock, ripercorrere gli eventi che hanno cambiato il mondo prendendo spunto dai musicisti e dalle canzoni che hanno trasformato la società entrando nel mito. E fare tutto questo con i ragazzi delle scuole secondarie per trasmettere loro la passione musicale e la curiosità verso il mondo del Rock, ma non solo. Tutto questo è RockHistory, un progetto multimediale di Gabriele Medeot (Scuola di Musica Cam ArteMusica – Monfalcone, Gorizia) che, dal novembre 2014, porta il verbo del Rock nelle scuole di tutto il nord est e che, dalle aule scolastiche, si è ora trasformato in un libro edito da Tsunami (in uscita a settembre) presentato in anteprima al Salone Internazionale del Libro di Torino. Sono i numeri a testimoniare l’originalità e la forza di RockHistory: più di 10 mila studenti coinvolti e 90 conferenze in 40 scuole Secondarie di primo e secondo grado delle province di Gorizia, Trieste e Udine oltre al prestigioso inserimento nel Piano di Offerta Formativa Triennale di 14 istituti. Riconoscimenti e apprezzamenti che sottolineano l’originalità e l’efficacia del metodo di Gabriele Medeot: dagli anni ’60 al 2000, RockHistory riesce infatti a ripercorrere i grandi cambiamenti storici e sociali con un linguaggio semplice e immediato che pesca a piene mani nel mondo della musica, con citazioni, rimandi ed ascolti.

1462966707Dai Beatles a Jim Morrison, passando per Jimi Hendrix e i Deep Purple, per poi tuffarsi nel punk dei Sex Pistols e dei Clash, negli anni ’80 dei Culture Club, nei Novanta dei Nirvana fino alle porte del 2000 con Radiohead ed Eminem. Un excursus artistico per parlare della Storia, dalla guerra in Vietnam ai troubles irlandesi, dalle marce per i diritti civili al Watergate, fino alla globalizzazione, Piazza Tienanmen, la caduta del Muro di Berlino e le guerre nei Balcani. RockHistory è un viaggio storico – musicale che coinvolge gli studenti e permette loro di approfondire gli eventi storici collegandoli con i musicisti, i brani e i dischi che hanno caratterizzato la scena musicale degli ultimi decenni. Dopo il grande successo della presentazione al Festival Internazionale del Libro di Torino, RockHistory è pronto per approdare al prestigioso  (21 maggio) davanti a oltre 400 studenti, per poi raggiungere Cividale del Friuli (Ud) il 24 maggio per un doppio incontro: conferenza con gli studenti al mattino e concerto della RockHistory band alla sera. Ma RockHistory non si ferma qui: il calendario degli appuntamenti si arricchisce ogni giorno di nuove date e l’interesse verso questo progetto è sempre maggiore. RockHsitory: la Storia come non l’hanno mai raccontata.

Di seguito potete ascoltare la nostra intervista a Gabriele Medeot

Comments

comments