Incontro con i So Does Your Mother


Ospiti ai microfoni di Musik Leaks, i So Does Your Mother, presentano il loro lavoro discografico, Neighbours, un album poliedrico che unisce le strutture e alcune sonorità del progressive rock con il beat e la frenesia della musica dance ballata in tutto il mondo.

Neighbours è il primo album dei So Does Your Mother. Il debutto discografico della band romana nasce e si completa con il lavoro dei musicisti stessi e il produttore artistico Marco Molteni dei Modercai Studio. La progressive rock dance incendiaria che ne scaturisce si avvale inoltre della collaborazione di artisti come Ike Willis, storico cantante e chitarrista di Frank Zappa, e le cantanti Ghita Casadei e Maria Onori.
Il titolo (Neighbours = Vicini) nasce dall’esigenza del gruppo di rivelarsi, come il vicinato che durante l’inverno sembra pressoché inesistente a causa delle finestre chiuse, mentre con la primavera e l’estate si apre e si mostra, facendo entrare chi ascolta all’interno della propria vita in ogni suo minimo aspetto. La copertina è stata realizzata dallo street artist Mr. Thoms.
Neighbours, registrato a Roma presso i Trafalgar Recording Studios e i Blue Trip Studio, mixato presso i Mordecai Studio e masterizzato ai Pisi Studio, è in vendita nei principali digital store (iTunes, Amazon, Google Play) e in streaming nelle più importanti piattaforme (Spotify, Soundcloud, Bandcamp) e in alcuni negozi di dischi della Capitale (Elastic Rock).
Your Mother è il singolo scelto dalla band per presentare il suo debutto: “La dance più classica che cerca di descrivere a pieno la nostra passione per le mamme.”

 

 

So Does Your Mother sono una progressive rock dance band romana nata nel 2009, composta da 10 elementi. Nel tempo si è ingrandita ed evoluta e con lei anche la sua musica, la quale non si è fermata al semplice rock ma si è spostata verso il jazz, il funk, l’elettronica, la dance anni ‘70-’80 e il progressive. Ispirandosi a Frank Zappa, i testi dei So Does Your Mother pervasi da ironia sono completati da una musica ricca di variazioni e virtuosismi. Questo aspetto “zappiano” viene riproposto dal vivo, con improvvisazioni e gag estemporanee, rendendo unico ogni concerto.
Nel 2013 i So Does Your Mother hanno registrato presso i Trafalgar Recording Studios di Roma il loro primo EP, Fac(e)ing The Animals, effettuando il Mastering presso gli Abbey Road Studios di Londra. Nel 2014 cominciano la collaborazione col produttore artistico Marco Molteni del Moredecai Recording Studio, portando il gruppo verso un nuovo sound: quello del progressive rock-dance. La collaborazione ha portato alla registrazione di un nuovo album, Neighbours, uscito il 20 giugno 2015 che ha visto in più la partecipazione di Ike Willis e Ghita Casadei. Grazie all’esperienza maturata sui palchi più importanti della capitale (Lanificio159, Alpheus, Circolo degli Artisti, Big Bang, Contestaccio, Crossroads, Locanda Atlantide, Stazione Birra, Alien, 30 Formiche, Teatro Ambra Jovinelli) e aver condiviso lo stage con artisti del calibro di Management del dolore post-operatorio, Ossi Duri e Pan del Diavolo, i SDYM hanno sviluppato un live collaudato che incastra in modo originale le strutture ed alcune sonorità del progressive rock con il beat e la frenesia della musica dance ballata in tutto il mondo. I So Does Your Mother sono Lorenzo Sidoti (Guitar), Vladimiro Sbacco (Keyboards & Synth), Gian Maria Camponeschi (Bass), Alessio Zappa (Drums) Francesco Antonini (Flute), Letizia Lenzi (Clarinet), Carmine Di Lauro (Sax), Francesca Faraglia (Vocals), Domitilla Masi (Vocals), Maria Onori (Vocals).

Comments

comments