FREE – All Right Now


“Così non andava affatto bene”

Siamo agli inizi del 1970: dopo l’ennesima performance tenuta davanti a un pubblico praticamente inerte, i Free salutano e posano gli strumenti in un angolo del palco. Gli applausi scemano velocemente e un triste silenzio accompagna i quattro musicisti fino ai loro camerini. “Così non andava affatto bene”, ricorda il batterista Simon Kirke. La scarica di adrenalina che i Free stanno cercando arriva subito dopo il concerto, proprio nei camerini. Il bassista Andy Fraser se ne sta seduto da solo in un angolo, canticchia, si annota delle frasi su un foglietto e poi, tutto ad un tratto, salta in piedi gridando “All right now!”. Andy ha appena trovato le parole chiave per una nuova canzone che, con l’aiuto del cantante Paul Rodgers, prende forma in non più di 10 minuti.

Il testo è molto semplice: parla di un ragazzo che incontra una ragazza per strada e se la porta a casa. Grazie a All Right Now e all’eccellente album che la con tiene (Fire And Water), le reazioni del pubblico ai concerti cambiano radicalmente: è esaltazione pura quella che accoglie i Free all’indomani dell’uscita del singolo e la band avrà l’onore di essere uno dei grossi nomi in cartellone al festival dell’Isola di Wight. La canzone è tornata recentemente alla ribalta nei live di Queen + Paul Rodgers, ma c’è un altro curioso legame che la associa al gruppo un tempo capitanato da Freddie Mercury: sembra infatti che uno dei tecnici del suono presenti alla registrazione fosse Roy Thomas Baker, che sarebbe poi stato il produttore di Bohemian Rhapsody e di altre hit dei Queen. Rodgers, durante un concerto, ha dichiarato di essere l’autore del testo di All Right Now: lo si può sentire nel live di Queen Return Of The Champions, proprio sull’attacco del brano.

Dal libro 1000 canzoni che ci hanno cambiato la vita di Ezio Guaitamacchi

Comments

comments